STAYGREEN

Azione crioprotettrice, azione sul risveglio vegetativo, uniformità della fioritura, riduzione degli stress meccanici

  • Protegge da gelate e forti sbalzi termici
  • Anticipa e uniforma il germogliamento
  • Riduce gli stress consentendo alle piante di produrre anche in condizioni di temperature molto basse o alte

In seguito alla plurisecolare azione selezionatrice e miglioratrice dell’uomo, le piante agrarie hanno perso buona parte della loro naturale rusticità, diventando più suscettibili a molti degli stress ambientali, i quali sono anche causa di forti perdite in termini qualitativi e quantitativi. Staygreen è stato pensato per contrastare o mitigare gli effetti negativi di questi stress.

Per l’elevato contenuto dei suoi speciali componenti (tra i quali osmoliti specifici, POE, acidi umici), STAYGREEN incrementa la resistenza delle colture, potenzia il metabolismo delle cellule vegetali, ma ne diminuisce il potenziale osmotico. Inoltre, distribuito “al bruno” su alberi da frutta, alla dose di 9 L/ha, induce un anticipo dell’apertura delle gemme e una conseguente maggiore uniformità della fioritura.
Se somministrato in post trapianto, induce una pronta ripartenza, senza la comparsa dei tipici sintomi da stress o blocchi post trapianto. Pertanto, è consigliabile bagnare i plateau di piantine nella soluzione del prodotto.
Se somministrato prima delle gelate, abbassa il punto crioscopico delle cellule, e contiene i danni da freddo. In tal caso somministrare nei 7 giorni precedenti l’evento a 6-9 L/ha in via fogliare.

Il risultato dell’attività di STAYGREEN è un rafforzamento delle colture nei confronti di: – stress termici (freddo, gelate, brinate, scottature da colpi di caldo) – stress meccanici (grandine, freddo, vento)

CONFEZIONI

Flacone da 1 litro
Tanica da 6 litri

DOWNLOAD

STAYGREEN scheda sicurezza
STAYGREEN scheda prodotto